Categorie
Etiopia - Storia, Costumi e Territorio

Chiesa di San Giorgio – Addis Abeba

Chiesa di Qeddus Ghiorghis (San Giorgio), ad Addis Abeba.

Qui Haile Selassie I fu incoronato il 2 Novembre 1930 come Re dei Re dell’Etiopia.

La Chiesa a base ottagonale fu costruita nel 1896 dagli italiani fatti prigionieri nella battaglia di Adwa, e fu disegnata da un italiano, Sebastiano Castagna, che diventò l’ingegnere ufficiale di Menelik II dopo il conflitto, e sposò una nobile etiope.

Trovate qualche notizia biografica su Sebastiano Castagna qui:

http://www.superstoria.it/explorer/visualizza.asp?id=464

Condividi:
Categorie
Cucina I-Tal ed Etiope Etiopia - Storia, Costumi e Territorio

In Etiopia si Mangia con le Mani

In Etiopia si mangia con le mani, così come era tradizione biblica. Nella Bibbia non vengono mai nominate posate nelle descrizioni delle mense, e nell’ultima cena il Cristo prese il pane, lo spezzò con le mani e porse il boccone ai suoi discepoli.
L’usanza di imboccare i propri familiari e amici, come gesto d’amore insegnato dal Signore stesso, è ancora oggi custodita in Etiopia e viene chiamata “gursha”.
In Etiopia dunque, proprio come nella Bibbia, c’è il contatto diretto con il cibo, che permette di assaporarlo e apprezzarlo meglio, e la sua condivisione sociale, dacché il tavolo è circolare e più persone mangiano con le mani nello stesso piatto senza scandalo.
Condividi:
Categorie
Etiopia - Storia, Costumi e Territorio Liberazione Africana

La Statua di Haile Selassie I Padre dell’Africa

La Statua di Haile Selassie I presso la Sede Centrale dell’Unione Africana, ad Addis Abeba.

Il 25 Maggio 1963 Haile Selassie I ospitava nella Sua Capitale il congresso fondativo della prima Organizzazione Politica di Unità Continentale nella storia, e riceveva unanimemente il titolo onorifico di “Padre dell’Africa” come principale fattore del suo successo.

Questo giorno da allora commemorato internazionalmente come “l’Africa Day”. Sono le vere radici della canzone di Bob Marley “Africa Unite”, e dunque anche del gruppo reggae italiano “Africa Unite”, di cui loro però non vi parleranno mai.

Condividi:
Categorie
Etiopia - Storia, Costumi e Territorio Guerra Italo-Etiopica

L’Abune Petròs: Martire Antifascista

Statua commemorativa, attualmente sita in Addis Abeba, dell’Abune Petròs, capo della Chiesa Etiope che durante l’invasione fascista si rifiutò di riconoscerne l’autorità, predicò forza e coraggio ai patrioti della resistenza e fu infine fucilato ignobilmente dai fascisti, martirizzato come gli apostoli.

Un esempio eroico di sacerdozio cristiano, offerto per la causa della libertà e dei diritti umani, che denuncia l’ambiguità e debolezza morale del papa di Roma suo contemporaneo, che invece sosteneva la guerra e il regime irrazionale di Mussolini per gli interessi politici del Vaticano e per paura di ritorsioni.

Condividi: