Categorie
Cucina I-Tal ed Etiope

Incenso – Etàn ዕጣን

Incenso, detto in lingua etiope Ettàn, ዕጣን.
Fu donato al Cristo a simbolo del Suo sacerdozio, ed è essenzialmente bruciato dalla Chiesa per la santificazione liturgica e l’ispirazione dei fedeli.
Proprio come la mirra, si tratta di una resina che viene estratta dalla corteccia di una pianta, la Boswellia, di cui abbiamo molte varietà differenti. A seconda della varietà, l’incenso può avere colorazioni diverse e trovarsi in forma cristallina, pietrosa o legnosa.
Per la liturgia si usa una particolare varietà cristallina di Boswellia, chiamata “Bietekristiyan” (Chiesa). Altre varietà vengono usate per la profumazione della casa (“Ogaden”, “Lubanjah”) e la cerimonia civile del caffè (“Aden”).
Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.